NotizieSerie B

Pallamano, Serie B: la Handball Oderzo cade in casa. Opitergini beffati negli ultimi minuti

E’ stata recuperata sabato, approfittando di una pausa del calendario, l’ultima giornata del girone d’andata che è stata rinviata causa positività al Covid della squadra del Musile.
La squadra ospite, dopo un lungo recupero, ha fatto il suo debutto nel girone di ritorno impattando nel weekend precedente con un’antagonista di lusso, il Trieste e con questo biglietto da visita si è presentato ad Oderzo dove capitan Marcuzzo e compagni sono stati superati con il risultato finale di 30 – 32, al termine di un match vibrante e ricco di colpi di scena.

Il Match
Come spesso accade, è l’Oderzo a dettare il ritmo nelle prime battute, conducendo il gioco e risultato.
Malisan tra i pali è in giornata e agevola le ripartenze dei compagni.
Dopo 11 minuti la formazione di Bufardeci si trova a condurre 6-3 e invece di capitalizzare ulteriormente paga le contromosse degli ospiti che dopo un time-out infilano un break di 3-0 riportando l’incontro in parità (6-6) al 13° di gioco.
E’ Manuel Marcuzzo la bocca di fuoco, 7 reti finora, sua quella dell’8-7 a 12 minuti al riposo.
L’incontro prosegue punto a punto sino a 3 minuti dalla pausa, sull’11-11 Oderzo subisce la rimonta del Musile che in un minuto e mezzo sigla 3 reti che portano i giocatori nello spogliatoio sul 12-14.

Buona la risposta dei giocatori di Bufardeci che con due reti di Cambruzzi e una del capitano Marcuzzo, raddrizzano il punteggio 15-15 dopo 2 minuti.
Lo sforzo mentale si fa sentire e il Musile gioca spesso con l’extra player per aver ragione della difesa opitergina.
Mossa un po’ azzardata ma che da i suoi frutti tanto che Ferronato & C. si portano in avanti accumulando il vantaggio (+3) 17-20 a 20 minuti dal termine.
Spina nella difesa opitergina si è rivelato il pivot ospite, Tedesco (9 reti).
Ancora una volta la risposta di casa non si fa attendere e l’equilibrio è presto ristabilito (20-20), due minuti dopo.
Il match prosegue con un testa a testa sino al 23-23 a 13 dalla fine dove Oderzo mette il naso in avanti (25-23) e poi 28-26 a 6 minuti dalla fine.
La tattica avventata del Musile incomincia a dare i suoi frutti e nel giro di 5 minuti piazza un 5-0 che permette di portare a casa partita e due punti preziosi.
Nel finale, a far girare le sorti dell’incontro, gli interventi risolutori del portiere veneziano (Ferrotti) determinante nei tiri ravvicinati dei giocatori opitergini.
Il miglior marcatore dell’incontro, Manuel Marcuzzo con 10 reti.
Ora per l’Oderzo arrivano 7 giorni intensissimi, primo fra tutti il derby con il San Fior e il match infrasettimanale (recupero con il Belluno).

Handball Oderzo: Marcuzzo A, 3, Tocchetto 2, Artico, Battistella 1, Pivetta 2, Cambruzzi 7, Brugnera 1, Boscariol 3, Cella, Perin 1, Oggina, Ragni, Ologu, Malisan, Marcuzzo M. 10
Allenatore: Angelo Bufardeci

Musile 2006: Billotto, Pavan 2, Marian 4, Cancian 3, Berto 4, De Ceglia 1, Ballan, Marian, Ferronato 1, Tedesco 9, Mutton 5, Ferrotti, Busato 3, Zhou, Bergamin
Allenatore: Laura Carrer

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button